martedì 3 aprile 2007

DELITTO DI COGNE, MISTERO SENZA FINE?


Il mistero è ancora irrisolto, e sono passati ormai più di 5 anni da quel 30 gennaio 2002 nel quale il piccolo Samuele ha perso la vita.
Fatto sta che il delitto pare ancora non aver trovato una soluzione ed un colpevole sicuro, Annamaria Franzoni è l'unica imputata, già condannata a trenta anni in primo grado, ma il suo avvocato non demorde e si oppone anche alla teoria che vuole il piccolo ucciso con un mestolo da cucina e contrattacca dicendo che l'assassino non faceva parte della famiglie ed ha ucciso con un sabot da montagna.
Tutti dicono che una persona normale, una mamma come tutte le altre sarebbe già crollata, ma lei no, imperterrita va avanti per la sua strada, ed in molti esperti dicono che abbia rimosso l'accaduto, o che il tutto sia successo in uno stato di incoscienza. Io non so più cosa pensare e voi che ne dite? COLPEVOLE O INNOCENTE?

2 commenti:

Anonimo ha detto...

colpevole

luana ha detto...

io penso sia colpevole. e anche se nn lo fosse, dal momento che ha due bambini piccoli sempre accanto, dovrebbe sottoporsi ai più severi test psicologici, per essere certa di non poter arrecare loro alcun danno. Mi sembra una donna molto egoista.
un saluto
luana