martedì 10 aprile 2007

MARIO LOZANO: "DOVEVO ELIMINARE CALIPARI"


"Rispettai le regole d’ingaggio, fu l’automobile guidata da Nicola Calipari a non rispettare gli ordini, evitando di fermarsi al posto di blocco». Queste le parole di Mario Lozano il soldato americano che quel maledetto 4 marzo 2005 premette il grilletto della mitragliatrice ed uccise lo 007 italiano. Lozano parla per la prima volta e lo fa con i giornalisti del «New York Post» che titola l’intervista «Dovevo eliminarlo», dedicandogli la prima pagina. Vide arrivare l’auto con Calipari a bordo, veloce oltremisura, l'auto superò «la linea di allarme e quella di pericolo» ed arrivò alla «kill line», la linea oltre la quale si spara per uccidere al fine di proteggersi da attentati. Il timore di Lozano era che si trattasse di una delle tante auto kamikaze irachene e dichiara: «Chi esita in simili situazioni torna a casa dentro una scatola e io non volevo farlo, due giorni dopo in circostanze analoghe due soldati furono uccisi per non aver fatto fuoco in tempo». Lozano assicura quindi di aver seguito tutte le procedute previste in simili casi e le autorità americane lo hanno assolto da ogni responsabilità, ma il 17 aprile sarà processato in Italia. Nel frattempo la versione dei fatti della Sgrena non convince troppo Lozano: «Sono sicuro che la sua versione non è come la mia, lei sta facendo dei soldi ed è diventata famosa mentre io mi trovo a convivere con il fatto che una persona è stata uccisa perché non rispettò gli ordini e io mi trovai ad essere quello che tirò il grilletto». La Sgrena vorrebbe che Lozano volasse a Roma per raccontare la sua versione dei fatti ma il soldato non sembra volerlo fare, la giornalista sembra convinta che l'americano avesse degli ordini ben precisi.

2 commenti:

Rubes ha detto...

Sgrena e Mastrogiacomo prendono un sacco di dinero per andare là a fare i loro servizi, consapevoli del rischio che corrono. Li hanno presi? cavoli loro!! possibile che dobbiamo pagare milioni ai terroristi per salvare ogni volta stì comunisti imb..lli?

luana ha detto...

un saluto anke a te.
cmq quello ke c ha rimesso alla fine è la famiglia d Nicola...
ciao :-)
luana